Renzogallo

Nasce a Roma il 24 gennaio 1943.

Compie studi artistici (Liceo e Accademia) con docenti come Giuseppe Capogrossi e Giulio Turcato, Afro e Gastone Novelli.

È il 1967 quando Il Maestro Gastone Novelli lo presenta alla Galleria “Il ferro di cavallo”, che gli commissiona la sua prima mostra personale. In questo periodo si interessa di architettura e di teatro d’avanguardia, fondando addirittura un gruppo (Gruppo IMMAGINE) che debutta al Teatro BEAT 72 di Roma, coniugando arti visive con azione teatrale.

Nel 1969 vince un Concorso per la docenza di Discipline Pittoriche al Liceo Artistico di Latina. Proseguirà la carriera di professore ricoprendo diversi incarichi, sia all’accademia di Roma che nei più importanti atenei.

Dopo l’esperienza teatrale del 1967 e 68, concentra tutta la sua attenzione sul significato della pittura e dello spazio e orienta la sua ricerca su una minimale struttura a maglia quadra con varianti segniche e minime grammature di colore. Il suo lavoro si caratterizza, quindi, con l’utilizzo di molti materiali diversi che dalla superficie si estendono nell’ambiente.

Dal 1985, anno in cui assume il nome d’Arte “RENZOGALLO”, si occupa totalmente di grandi sculture, installazioni e grandi opere ambientali in cui entrano componenti eterogenee quali carte-riso, argilla, legno, reti metalliche, vetri, cavi in acciaio ecc.

Ha realizzato varie Opere Pubbliche in Italia e all’estero. Il suo lavoro si svolge in molti paesi dove, generalmente, realizza le proprie opere con maestranze locali e dirige work-shop e tiene conferenze. Sue opere sono presenti in vari Musei italiani ed esteri.